Associazione Nazionale Cani e Cultura

Educare, istruire, addestrare, recuperare il cane pensando al suo benessere

Collare Elettrico

I dottori/ricercatori dell’università di SassariStefano Visco eRaffaella Cocco, hanno fatto uno studio sulle conseguenze che l’utilizzo del collare elettrico comporta.
Il loro lavoro ha dato vita ad un libro di prossima pubblicazione di cui vi diamo un estratto.

COLLARE ELETTRICO:

tra maltrattamento e ignoranza

Il benessere animale in questi ultimi anni è diventato un punto fermo del legislatore, come dimostrato dal gran numero di leggi emanate sia in Italia che in Europa.

Tra queste rientra la legge in materia di cani pericolosi (Ordinanza 12 Dicembre 2006, Gazzetta Ufficiale n.10 del 13 Gennaio 2007) il cui articolo 4 vieta l’utilizzo del collare elettrico (articolo che durante la stesura di questo lavoro è stato annullato dal TAR del Lazio).
L’oggetto di questa riflessione vuole dimostrare i danni psico-fisici che questo strumento può arrecare al cane oltre alla sua inutilità dal punto di vista dell’apprendimento; per fare ciò abbiamo analizzato l’azione che la corrente elettrica ha sull’organismo, basandoci sugli studi di fisiopatologia già esistenti e sulle denunce in diverse occasioni presentate dai mass media, sia con servizi televisivi (Striscia la Notizia, servizi andati in onda il 25 Novembre e l’ 11 Aprile 2005) sia con articoli pubblicati su riviste e siti Internet [9, 17, 18, 19].
Inoltre siamo purtroppo coscienti del fatto che la maggior parte degli “incidenti” accorsi a questi cani sono tenuti nascosti e non denunciati da proprietari e/o addestratori con pochi scrupoli.

Inchiesta di Striscia la Notizia con la collaborazione di Luigi Polverini

Pagina del Servizio

Il video