Associazione Nazionale Cani e Cultura

Educare, istruire, addestrare, recuperare il cane pensando al suo benessere

Codice Deontologico e Statuto

La deontologia del comportamento tra umano e non umano viene richiesta dalla nostra associazione non solo a chi opera come professionista del settore ma anche e soprattutto a chi, tramite l’azione adottiva, decide di convivere con un animale.

Il codice deontologico determina nelle grandi linee i significati relazionali che si basano sul rispetto e sulla conoscenza dell’altro, diventando così uno strumento attivo sia per costruire una base di convivenza sociale serena, primo passo contro l’abbandono, sia per valutare il lavoro dei professionisti del settore che si propongono per educare, istruire, addestrare o risolvere disturbi del comportamento animale.

NORME GENERALI

  • L’uomo partecipa alla biodiversità come elemento di eguale importanza di tutti gli altri elementi che ne fanno parte
  • La relazione umano non umano si basa su una eguaglianza dei valori apportati, sulla crescita reciproca e sul rispetto delle singole specificità di specie
  • La relazione voluta tramite l’atto adottivo deve considerare gli obblighi educativi, di cura e rispettare le legislazioni che regolano la materia
  • Chi compie l’atto dell’adozione, a qualsiasi età dell’animale avvenga, deve essere consapevole e responsabile dei doveri etici derivanti dal rispetto dell’altro. Conoscere le caratteristiche di specie e soggettive per poter svolgere nel migliore modo possibile il ruolo educativo e di guida nell’inserimento in ambiente a lui “estraneo” filogeneticamente.
  • L’adozione non è un atto istintivo, determinato da bisogni solo di una parte, ma un gesto consapevole che mira a un cambiamento della vita dei partecipanti
  • L’atto adottivo determina la necessità di apprendere i metodi di comunicazione, i bisogni di specie, le motivazioni, i metodi di apprendimento che sono proprie della specie adottata.
  • Scegliere di vivere con un animale significa farsi carico del suo benessere fisico ma anche di quello psichico aiutandolo e guidandolo nella sua crescita da infante ad adulto

NORME PER I PROFESSIONISTI

  • L’educatore, l’istruttore, l’addestratore, il terapeuta del comportamento e l’allevatore hanno il dovere di seguire corsi di aggiornamento continuo per rimanere al passo con le nuove scoperte della scienza riguardante la loro professione.
  • Il loro primo obiettivo è il benessere animale, nella convinzione che questo sia fattore fondante della buona relazione
  • Qualsiasi sia l’attività intrapresa non si potrà mai ricorrere a strumenti che obbligano l’animale a fare, in particolar modo non si potranno usare strumenti o metodi che inducano timore o paura nell’animale.
  • Non si sostituiscono al proprietario/i ma li guidano verso la corretta relazione con il loro animali.
  • Concordano e accettano quanto scritto nelle NORME GENERALI

 

Scarica :

Codice Deontologico

Statuto