Associazione Nazionale Cani e Cultura

Educare, istruire, addestrare, recuperare il cane pensando al suo benessere

Associazione

L’associazione nasce con l’obiettivo di studiare, analizzare e diffondere la cultura della relazione umano non-umano secondo una lettura Zooantropologica e un approccio cognitivo.

Le parole che compongono il nome dell’associazione infatti, significano principalmente:

  • Cani: approfondire, analizzare e studiare le caratteristiche costitutive della percezione e delle dinamiche cognitive di apprendimento sia del cane in particolare che delle soggettività animali in generale.
  • Cultura: tradurre in ottica pragmatica le principali osservazioni e risultati così da contribuire a una diffusione culturale sistematica, seppur scientifica, presso coloro che esercitano la professione cinofila e/o “semplicemente” vivono con una alterità animale e sentono di potere e volere ampliare lo spazio relazionale del loro binomio.

L’Associazione propone una visione Zooantropologica che riconosce nell’animale un valore specie specifico; tale valore messo in gioco nell’incontro con l’uomo attraverso la partecipazione attiva e fattiva nel vissuto quotidiano ne modifica i significati.

Seguire l’approccio cognitivo significa considerare l’animale come un soggetto in grado di partecipare al mondo in modo attivo, significa riconoscergli una capacità autonoma e originale di riflettere e di elaborare soluzioni e decisioni rispetto alle esperienze di vita.

Essere “Zooantropologico e cognitivo” significa dunque non accettare l’impostazione meccanicistica dell’addestramento che relega l’animale al ruolo di “automa” cioè di esecutore subordinato alla presenza di uno stimolo.

Cosa vuole essere l’Associazione.

 

  • Un polo scientifico, che tramite la ricerca partecipa ad aumentare la conoscenza sul mondo degli animali che si sono adattati a vivere nelle città. La loro capacità di adattamento, i meccanismi d’apprendimento, l’analisi dei bisogni di specie e la possibilità di essere soddisfatti, la comunicazione e le emozioni sono tutti campi della nostra ricerca.
  • Un centro culturale, capace soprattutto di diffondere una visione che superi lo scontro tra animalisti e intolleranti offrendo un terreno di discussione dove trovare un giusto equilibrio di conoscenza e accettazione. Capace altresì di rendere facilmente fruibili tutte le norme, ordinanze e leggi che riguardano il possesso, la gestione e il benessere degli animali.
  • Un’area dove professionisti nelle diverse declinazioni della cinofilia, educatori, istruttori, terapeuti del comportamento, allevatori, possano confrontarsi e partecipare alle sperimentazioni e ai lavori scientifici.
  • Un ente a cui poter guardare con fiducia per chiedere indicazioni di qualità nel campo dell’allevamento, dell’educazione, istruzione, addestramento e dei recuperi comportamentali.
  • Un centro di aggiornamento e formazione professionale che propone programmi di studio sempre in linea con le nuove scoperte e nel rispetto etico dell’animale.
  • Un riferimento per le Istituzioni che garantisca professionalità e competenza elevata in tutti i settori della cinofilia.
  • Una guida che affiancando con professionalità e discrezione tutti coloro che vivono con un animale o vorrebbero farlo, li indirizzi verso una relazione felice e duratura.
  •